Bio

bioGiacinto Piracci è nato nel 1974 a Napoli.

A 14 anni inizia lo studio della chitarra, con un insegnante per un breve periodo, e proseguendo da autodidatta. Gli interessi musicali vertono principalmente sul Rock, suonando in piccoli gruppi locali, poi si spostano verso il Jazz con cui ha un primo approccio studiando pochi mesi prima di cominciare poi gli studi classici, nuova passione.

Consegue nel 2000 il Diploma di Chitarra Classica al Conservatorio di Napoli, e nel 2005 si diploma in Musica Jazz, sempre al Conservatorio di Napoli, con il massimo dei voti e lode.

Nel 2004 partecipa ai seminari senesi di musica Jazz dove studia con Enrico Rava, Pietro Tonolo, Massimo Manzi, Tomaso Lama e altri docenti, vincendo una borsa di studio per rappresentare l’Italia, insieme ad un alto studente, al meeting della I.A.S.J (International Association Schools of Jazz) a Cracovia nel 2005, sotto la direzione di Dave Liebman.

Partecipa a vari seminari di specializzazione dove ha modo di studiare e incontrare  grandi musicisti quali Jim Hall, John Abercrombie, Joe Diorio, Frank Gambale, Kurt Rosenwinkel, Peter Bernstein, Dave Liebman, Rick Margitza, Francisco Mela,  Dick Oatts, Enrico Pieranunzi, Tomaso Lama, R.Taufik, Jarek Smetiana ed altri ancora.

Nel 2001 partecipa con un progetto di composizioni originali alla prima edizione del Festival”Napoli Jazz”, in cartellone con chitarristi di fama internazionale quali Bill Frisell, Steve Lukather,Larry Carlton e John Scofield, e ad altri festival, in seguito, come “Rumori nell’Isola” di Ventotene, Maratea Jazz etc.

Con la Big Band Jazz di San Pietro a Maiella, partecipa, con arrangiamenti  originali e ospiti vari (Sandro Deidda, Robert Bonisolo) a  varie  rassegne (Teatro S.Carlo di Napoli) e Festivals  (Internazionale di Ravello, Nick LaRocca Jazz Festival, Leuciana Jazz).

Con differenti ritmiche ha l’onore di suonare con tantissimi meravigliosi musicisti tra i quali: Chuck Findley, Don Moye, Andy Gravish, Emanuele Cisi, Fabrizio Bosso, Fabio Morgera, Luca Aquino, Roberto Ottaviano, Pietro Condorelli, Dario Deidda, Alfonso Deidda, Gerry Popolo, Daniele Scannapieco, Tommaso Scannapieco, Giampiero Virtuoso, Franco Coppola, Francesco Nastro, Marco Sannini, Giulio Martino, Leonardo De Lorenzo, Marco De Tilla, Sergio Di Natale, Andrea Rea, Daniele Sorrentino, Marco Zurzolo, Antonio Onorato, Emiliano de Luca, Francesco D’Errico, Fausto Ferraiuolo, Carlo Lomanto, Simone Clarelli, Ermanno Baron, Marcello Giannini, Vincenzo Lamagna, Giuseppe D’Alessandro, Livio Lamonea, Monica Pujia e tantissimi altri. Propone con continuità composizioni inedite con varie formazioni nei maggiori Jazz-club locali,dove tra gli altri ha l’opportunità di suonare con Antonio Golino, Antonio Faraò, Pietro Jodice, Salvatore Tranchini, Daniele Renzi. Con il gruppo di Marco Zurzolo suona alla prima edizione dell’Italian Jazz Festival a Londra, e alla prima edizione di Umbria Jazz a Melbourne.

E’ stato membro anche della Tribunal Mist Jazz Band, sotto la direzione del M°A.Solimene, registrando un disco, “Piedigrotta e Dintorni”, e suonando all’Umbria Jazz 2011, al Festival dei Due Mondi di Spoleto, all’Internazionale di Ravello e al Festival Castel S.Elmo.

Suona e collabora numerose volte con la Big Band dei F.lli Minale, col quale partecipa alla prima edizione del Festival di Piedigrotta, al Premio Mario Riva a Marigliano, suonando tra gli altri, nell’ambito della musica leggera, con Rossana Casale, Mario Rosini, anche sotto la direzione del M° M.Pica. L’estate 2010 suona con Peppino DiCapri.

Partecipa anche a lavori teatrali e di musica contemporanea come il “Don Chisciotte” di P.Marrone con voce recitante di Mariano Sigillo, con Gino Rivieccio, e collabora con il Teatro “Il Pozzo e il Pendolo” in varie rassegne, (Brividi d’estate all’Orto Botanico di Napoli, Scene d’estate nel borgo di Galdo) improvvisando musica su testi di , Gabriel Garcia Marquez, Fred Uhlman, E.Hemingway, Richard Bach, Erri De Luca, Maurizio De Giovanni e altri.

Pubblica solo on line nel 2011 un disco con brani inediti, dal titolo “Wait. Feel. Wait. Go!” Nel 2014 è in uscita in “Quiet Room” (Sergio DiNatale), insieme a Javier Girotto, Pippo Matino, Stefano Giuliano, Raffaele Carotenuto, Emilio Silva-Bedmar, Francesco Galatro.

Oltre ad un’intensa attività didattica fra scuole private e Conservatorio, attualmente è al lavoro per l’uscita di un nuovo disco di materiale inedito con un quartetto proprio.